Difendersi da Equitalia
A causa della crisi economica molti cittadini e, purtroppo, anche moltissime imprese, non riescono a far fronte al regolare pagamento di imposte e tributi richiesti dall’Amministrazione Finanziaria, dall’Inps o dagli Enti Pubblici territoriali (Comuni, Province e Regioni).
La notifica delle cartelle esattoriali da parte di Equitalia determina conseguenze sempre molto spiacevoli, ed in taluni casi addirittura drammatiche, come, ad esempio, l’iscrizione di ipoteca sulla casa, il pignoramento dello stipendio o del conto corrente, l’avviso di fermo amministrativo della propria auto, per molti indispensabile e insostituibile strumento di lavoro.

Ma perchè Equitalia ha la possibilità di iscrivere ipoteche e di effettuare pignoramenti senza neppure bisogno di rivolgersi al Tribunale, così come invece deve fare ogni comune mortale?
La risposta è fin troppo evidente: il potere dato a Equitalia trova ragione nella necessità di perseguire con maggiore efficacia l’interesse collettivo del pagamento dei tributi.

In altre parole, siccome è interesse di tutta la collettività che i cittadini paghino le tasse, ad Equitalia sono stati attribuiti per legge dei “superpoteri” che i normali cittadini non hanno affinchè questo interesse sia raggiunto con maggiore efficacia.
Questo grandissimo potere riconosciuto ad Equitalia dal nostro ordinamento giuridico, può in taluni casi trasformasi in un vero e proprio abuso in danno del cittadino al momento in cui il concessionario della riscossione disponga delle sue prerogative senza garantire il rigoroso rispetto delle norme di legge poste a tutela del contribuente.

Occorrerà allora vedere di volta in volta se Equitalia ha agito legittimamente oppure no, se il tributo per il quale è stata notificata la cartella esattoriale è esigibile o è caduto in prescrizione, se l’atto impositivo è stato regolarmente notificato o meno, se la cartella contiene tutte le indicazioni prescritte dalla legge affinchè il cittadino possa esercitare il proprio inalienabile diritto di difesa.
Ma la cosa più importante da fare è: non perdere tempo! Se hai ricevuto la notifica di una cartella di Equitalia o, peggio, se hai già subito un’ipoteca, un pignoramento o un fermo amministrativo, non aspettare che il danno sia irreparabile! Spesso la situazione è risolvibile se si agisce per tempo affidandosi alla consulenza di professionisti.

Categorynews
Write a comment:

*

Your email address will not be published.

© 2017 Studio Legale Raffaele | P.IVA 05037210480 | Privacy Policy | Cookie Policy | Developed by STIIP