recupero crediti piccoli importi per le imprese

La maggior parte delle aziende rinuncia ad attivarsi per il recupero degli insoluti quando si tratta di fatture di modesto valore.

Il recupero crediti piccoli importi per le imprese solo in rari casi viene gestito e curato con la dovuta attenzione.

Il motivo principale è il timore che il costo da sostenere per l’azione di recupero crediti piccoli importi possa azzerare, o addirittura superare, il beneficio che (eventualmente) se ne potrebbe ricavare.

In altre parole si pensa, talvolta a buona ragione, che la cura sia peggiore del male. E di conseguenza i piccoli importi tendono ad essere messi “a perdite” senza darsi troppo pena per tentare di recuperarli.

Ovviamente non esiste una ricetta miracolosa per il recupero crediti piccoli importi. Ma certamente ci possono essere dei modi efficaci per ottenere il proprio denaro senza spendere di più di  quanto si incassa.

Per capire come fare occorre avere ben chiari i termini della questione.

Che cos’è il recupero crediti piccoli importi per le imprese

Una definizione soggettiva, ma non arbitraria

Chiariamo innanzitutto che non esiste una definizione scientifica di piccolo importo. E’ evidente che si tratta di un criterio soggettivo che varia di volta in volta a seconda delle dimensioni dell’impresa.

Di certo la percezione di recupero crediti piccoli importi per le imprese che fatturano decine o centinaia di milioni di euro all’anno è ben diversa da quella di una piccola impresa a conduzione familiare.

Personalmente tendo a considerare i piccoli importi quelli delle fatture di ammontare pari o inferiore a 2.500,00 euro.

Si tratta di un criterio soggettivo, ma non per questo arbitrario.

La deducibilità fiscale dei piccoli importi

In linea generale, infatti, le perdite su crediti, la cui inesigibilità si è già manifestata, sono deducibili (art. 101 c. 5 Tuir) se la perdita risulta da elementi certi e precisi (ad esempio un verbale di pignoramento negativo). Quando ricorrono i suddetti elementi il creditore è liberato dall’onere di provare la certezza e l’entità della perdita.

Di conseguenza, se hai un credito da mettere a perdita devi dare dimostrazione della sua effettiva inesigibilità a seguito di un’azione di recupero crediti giudiziale risultata infruttuosa.

La Legge, però, consente di dedurre le perdite su crediti per importi di modesta entità anche senza aver fatto un’azione legale.

deduzione fiscale piccoli importi

Quindi, ricapitolando: di regola per dedurre fiscalmente un credito devi dimostrare all’Amministrazione Finanziaria che non è recuperabile. Per fare ciò dovrai incaricare un legale che segua la procedura fino al pignoramento negativo, facendoti carico dei relativi oneri.

Ma fortunatamente per i piccoli importi non occorre l’azione legale.

Infatti sarebbe ingiusto subordinare il godimento di benefici fiscali ad un’azione legale i cui costi sarebbero superiore a quegli stessi benefici.

Nella stragrande maggioranza dei casi la soglia dell’importo di modesta entità è, appunto, proprio di 2.500,00 euro. Quando il debitore è un’impresa di grandi dimensioni il limite è del doppio, cioè 5.000,00 euro.

Quindi?

Alla luce di quanto detto sopra il recupero crediti piccoli importi per le imprese, è l’attività di recupero delle fatture da poche decine di euro fino a 2.500,00 euro.

Un’attività che mira a soddisfare l’esigenza di portare nuova liquidità in azienda ma senza aggravarla di costi e spese ingiustificati.

Perchè è importante il recupero crediti  piccoli importi per le imprese

Un tesoretto nascosto

Ti è mai capitato di mettere in un salvadanaio gli spiccioli che a fine giornata trovi in tasca? Se hai provato, sai anche che dopo qualche mese, senza accorgertene, avrai messo via un bel gruzzoletto.

 

Non sei più ricco di prima, ma la sensazione di avere trovato un piccolo tesoretto ti gratificherà più di quanto potresti immaginare.

Anche nella maggior parte delle imprese italiane è nascosto un piccolo  tesoretto.

Si tratta di tutte le fatture di basso importo accumulate negli anni che nessuno ha mai cercato (seriamente) di recuperare. Quindi è un tesoretto…ma solo potenziale.

Se la tua è una micro o piccola impresa sarai d’accordo con me che una iniezione di contante “fresco” farebbe comodo per saldare qualche fornitore o per pagare con più tranquillità i contributi ai dipendenti.

Ma anche per le aziende che fatturano cifre a 8 zeri si tratta di un’attività strategica. Il recupero di piccoli importi per le imprese più grandi consente di avere una maggiore disponibilità finanziaria in grado di permettere, ad esempio, di offrire ai fornitori termini di pagamento più brevi a fronte di un maggiore  sconto sulle forniture.

Oppure potrebbe essere utilizzato per ridurre gli oneri finanziari che diminuiscono il margine operativo dell’impresa.

In definitiva, quindi, del denaro aggiuntivo che non avevi preventivato è sempre una risorsa molto gradita che in un modo o nell’altro farà bene a te e alla tua azienda.

Educare i clienti

Inoltre il recupero di piccoli importi per le imprese è importante perchè serve ad educare il cliente.

Molti clienti, infatti, potrebbero pensare che la fattura piccola la pagano “a comodo”, quando possono e vogliono.

Questo è sbagliato perchè inevitabilmente tenderanno a prendersi eccessiva confidenza con la tua azienda.

Al contrario, se la tua impresa sarà reattiva anche sul micro credito, i clienti, avranno la percezione di quanto sei organizzato e vigile sui pagamenti. Quindi faranno più attenzione sia alle fatture di importo rilevante sia a quelle di modesta entità.

Esternalizzare il recupero di piccoli importi per le imprese

Se vuoi che il tesoretto nascosto della tua azienda diventi spendibile occorre che sia attuata una corretta politica di recupero crediti piccoli importi per le imprese.

Per farlo devi esternalizzare il processo di recupero.

Affidare a professionisti esterni all’azienda la completa gestione del recupero di piccoli importi per le imprese significa ottenere i seguenti vantaggi:

  1. Contenere i costi al minimo
  2. Aumentare le possibilità di recupero in modo esponenziale

Vediamo come è possibile tutto questo.

Contenere i costi al minimo

Innanzitutto l’outsourcing del processo di recupero crediti consente alla tua azienda di ottimizzare le risorse.

Il personale che nella tua azienda è addetto all’amministrazione è pagato per gestire la fatturazione, la contabilità ed i rapporti con le Banche, non per fare recupero crediti.

L’insoluto rappresenta già di per sè un elevato costo aziendale per molteplici motivi.

Se a questo costo aziendale si va anche ad aggiungere il costo del personale che viene distolto dalle mansioni alle quali è addetto per doversi occupare di recupero crediti è inevitabile che il danno economico aumenti ulteriormente.

L’esternalizzazione, quindi, permette di abbattere questo costo facendolo ricadere sul professionista del recupero crediti che se ne farà carico con la propria struttura.

Aumentare le possibilità di recupero

Affidarsi a professionisti specializzati aumenta di molto le probabilità di successo dell’attività di recupero crediti piccoli importi per le imprese.

Il personale interno per lo più non è organizzato nè adeguatamente formato per svolgere un’attività difficile e delicata che si basa sulla capacità di negoziare con il debitore.

Inoltre il debitore è più propenso ad onorare la sua obbligazione se ha a che fare con un professionista esterno all’azienda.

Questo avviene perchè spesso con l’azienda si è creato negli anni un rapporto quasi confidenziale.

Fino a quando il cliente insolvente non avrà percepito di avere a che fare con dei professionisti tenderà inevitabilmente ad approfittare della situazione rimandando i suoi impegni.

A chi affidarsi

Per abbattere i costi e al tempo stesso aumentare le probabilità di recupero occorre affidarsi a professionisti specializzati nel recupero crediti piccoli importi per le imprese.

recupero crediti professionisti

Dovrai concordare con il professionista una formula di pagamento a risultato in modo che i costi da sostenere siano legati ai risultati ottenuti.

Conclusioni

Spero di averti fornito dei suggerimenti utili.

Per eventuali approfondimenti ti invito a scaricare gratuitamente l’e-book 7 segreti per recuperare i tuoi crediti.

Oppure a contattarmi direttamente per ulteriori informazioni.

 

© 2017 Studio Legale Raffaele | P.IVA 05037210480 | Privacy Policy | Cookie Policy | Developed by STIIP